migliori spiagge cilento
Italia

Alla Scoperta del Cilento: guida alle migliori spiagge

Cilento è sinonimo di acque cristalline, meravigliose vedute panoramiche, verdi sentieri immersi in una natura selvaggia, antiche aree archeologiche e grotte nascoste millenarie. Insomma, una vera e propria perla della Campania, perfetta per accontentare ogni tipologia di viaggiatore: dagli amanti del trekking e della natura, agli appassionati di storia ed arte, ai fanatici del sole e del mare. Se rientri nell’ultima categoria sei nel posto giusto. Sapevi infatti che molte delle spiagge del Cilento sono state riconosciute tra le migliori d’Italia secondo Touring Club e Legambiente?

Se la notizia ti giunge nuova, non mi meraviglio. Io stessa ho avuto modo di scoprire la bellezza di questo territorio solo recentemente, e mi imbarazza quasi dirlo, dal momento che sono nata e cresciuta in Campania! Ma si sa che per qualche strana ragione, tutto ciò che è vicino casa risulta sempre meno appetibile, e che a volte solo allontanandosi si riesce a comprendere il vero valore di ciò che ci circonda.

Questo è esattamente quello che è successo a me in questa anomala estate 2020, la mia prima estate libera dopo svariati anni! Un’estate tutta italiana, alla riscoperta del Bel Paese, partendo proprio dalle mie origini: la Campania! Per saperne di più ti consiglio di dare un’occhiata alla sezione Italia del mio blog, dove potrai leggere gli articoli sulle migliori destinazioni della Campania come l’isola di Capri o il Sentiero degli Dei, ma ora ritorniamo alle spiagge del Cilento!

migliori spiagge cilento

Se vuoi approfittare degli ultimi giorni di sole e regalarti ancora qualche giornata di mare in una cornice da sogno, qui hai solo l’imbarazzo della scelta!

Ecco quindi che per aiutarti ho preparato questa breve guida dove troverai tutte le indicazioni per visitare le migliori spiagge del Cilento!

Le 7 migliori spiagge del Cilento: la mia classifica

1 – Cala Bianca (Marina di Camerota)

migliori spiagge cilento cala bianca
Photo credit: Lucamato/Shuttertock.com

In cima alla mia classifica c’è la meravigliosa Cala Bianca, una piccola Baia nascosta parte dell’Area Marina protetta degli Infreschi e della Masseta, raggiungibile solo a piedi. Meno conosciuta della famosissima Baia degli Infreschi ma altrettanto affascinante e soprattutto molto meno affollata! Grazie alla sua posizione un po’ defilata all’interno del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, Cala Bianca rappresenta una piccola oasi di pace in cui trascorrere qualche ora di relax a completo contatto con la natura. Tuffandosi tra le sue acque e nuotando sul versante sinistro, si accede poi ad un’altra piccola insenatura di una bellezza straordinaria, con acque così trasparenti da sembrare una piscina! L’incredibile contrasto che si crea tra l’azzurro del mare ed il grigio della scogliera circostante mi fanno pensare a questa Baia come ad uno zaffiro prezioso incastonato tra le rocce!

Come arrivare:

Cala Bianca si può raggiungere solo a piedi con un piccolo percorso di trekking di circa mezz’ora partendo dalla Spiaggia del Pozzallo. Per arrivare alla Baia del Pozzallo ci sono vari tour in barca offerti dalle cooperative del Cilento, con partenza da Marina di Camerota.

Cosa sapere prima di andare:

  • Nonostante il cammino a piedi sia breve, consiglio vivamente di attrezzarsi con scarpe da ginnastica in quanto il sentiero è scosceso e la vegetazione a tratti è molto fitta.
  • Nella Baia di Cala Bianca non ci sono bar o chioschi per cui consiglio di portare pranzo a sacco oppure fermarsi a mangiare prima di intraprendere il cammino nel bar/ristorante Ristoro che si trova nella Baia del Pozzallo e che su richiesta è aperto anche a cena!

2 – Baia degli Infreschi (Marina di Camerota)

migliori spiagge cilento infreschi
Photo credit: Rinaldofr/Shuttertock.com

La Baia degli Infreschi fa parte dell’Area Marina protetta degli Infreschi e della Masseta. È la spiaggia più nota del Cilento, vincitrice di vari premi tra cui il titolo di Spiaggia più bella d’Italia da Legambiente per il 2013 ed il 2014.

La Baia degli Infreschi è costituita da una minuscola striscia di spiaggia fatta da piccoli ciottoli, incorniciata ai lati una scogliera frastagliata. La sua fama è dovuta principalmente alle incredibili sfumature di azzurro che caratterizzano le sue acque cristalline nonché alla sua posizione privilegiata che rappresenta la punta di diamante del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Un piccolo paradiso immerso nella natura più selvaggia!

È sicuramente una tappa irrinunciabile del tuo Tour in Cilento, ma essendo molto gettonata è anche quella presa maggiormente dall’assalto dai turisti. Per questo motivo, soprattutto nei periodi di alta stagione, si rischia di perdere la sua essenza paradisiaca ed esclusiva. Proprio per questo noi abbiamo deciso di non fermarci sulla Caletta ma di fare solo un tuffo al volo nella Baia, che è bastato a farci innamorare!

migliori spiagge cilento infreschi

Come arrivare:

La Baia degli Infreschi si può raggiungere comodamente in barca grazie alle varie escursioni che offrono le cooperative del Cilento, con partenza da Marina di Camerota.

Se sei amante del trekking puoi cimentarti nel percorso del sentiero degli Infreschi della durata di circa 5 km con partenza dalla Spiaggia di Lentiscelle.

Cosa sapere prima di andare:

  • Se desideri trascorrere del tempo su questa spiaggia il mio consiglio è quello di arrivare veramente presto al mattino. Sia perché al pomeriggio il sole va via presto, sia perché la caletta è davvero minuscola ed ha una capienza limitata. Arrivando tardi rischi di trovarla veramente troppo affollata e dovrai accontentarti di vederla da lontano. Meglio ancora se hai la possibilità di andarci in settimana ed in periodi di bassa stagionalità.
  • Il modo migliore per esplorare l’Area Marina protetta degli Infreschi e della Masseta è con un tour in barca partendo da Marina di Camerota. Ci sono varie cooperative che mettono a disposizione questo servizio oppure offrono la possibilità di noleggiare una barca privata. Per avere un’idea puoi dare un’occhiata qui.

Grazie a questo tour avrai l’opportunità di visitare le migliori spiagge del Cilento ed addentrarti tra le numerose grotte ed insenature della Costa degli Infreschi e di Capo Palinuro, tra cui la meravigliosa Grotta Azzurra. Sarai tu a scegliere in quale caletta fermarti per la giornata, dove poi verranno a riprenderti all’orario stabilito.

Guarda il video qui sotto per scoprire di più!

3 – Baia del Buon Dormire (Palinuro)

cilento migliori spiagge buondormire

La Baia del Buon Dormire è un’altra delle migliori spiagge del Cilento, che non puoi assolutamente perderti! È costituita da una striscia sottile di spiaggia sabbiosa incastonata tra rocce maestose ricoperte di verde che sovrastano il panorama. La particolarità di questa Baia sono le acque cristalline color smeraldo e lo scenario naturalistico circostante che ricorda le spiagge paradisiache della Thailandia. A renderla ancora più esclusiva è il fatto che si può raggiungere solo via mare tramite kayak o pedalò. Per preservare il territorio infatti da qualche anno è proibito alle barche di entrare nella Baia.

Come arrivare:

Si può raggiungere la Baia del Buon Dormire solo con kayak o pedalò, in circa 15/20 minuti a seconda ti quanto sei allenato! Per il noleggio consiglio la spiaggia attrezzata più vicina Lido Marinella.

Cosa sapere prima di andare:

  • Per raggiungere la Baia del Buon Dormire consiglio di prendere come punto di riferimento la spiaggia della Marinella, che dispone di un ampio parcheggio gratuito per gli ospiti del lido, o alla tariffa fissa di 5 euro per chi sosta nella spiaggia libera. Lo stabilimento è molto ampio e mette a disposizione docce e spogliatoi gratuitamente, anche per chi non noleggi i lettini. Inoltre offre un’apposita area ristorazione con diversi bar e ristoranti attrezzati con tavoli all’aperto. Se preferisci mangiare nella splendida cornice della Baia del Buondormire, sappi che proprio sulla caletta si trova una piccola osteria di mare.

4 – Scoglio San Francesco (Agropoli)

migliori spiagge cilento san francesco

Lo scoglio di San Francesco ad Agropoli è stata una piacevole ed inaspettata scoperta. Più che una spiaggia è un vero e proprio scoglio in mezzo al mare dove è possibile stazionare grazie all’ampiezza della sua superficie circostante. La spiaggia dove si trova lo scoglio è poco nota e di solito è frequentata solo dagli abitanti del luogo. Proprio per questo è la location perfetta per chi è alla ricerca di tranquillità.

La vista dall’alto è spettacolare, si vede solo il blu intenso del mare e la potenza di questa roccia che emerge dall’acqua sovrastata da una croce. È un luogo molto suggestivo e avvolto da un alone di mistero, infatti si dice che anche durante le mareggiate più impetuose, l’acqua non supera mai lo scoglio.

La leggenda narra che San Francesco, durante il suo pellegrinaggio, fosse stato cacciato dagli abitanti di Agropoli, che non volevano accogliere la sua parola, e per questo si rifugiò sullo scoglio per predicare ai pesci e agli uccelli.

Come arrivare:

Per raggiungere lo scoglio bisogna prendere come punto di riferimento la Chiesa di San Francesco ad Agropoli. Partendo dalla Chiesa c’è un brevissimo cammino in discesa che porta alla Spiaggia di San Francesco. Da lì si arriva allo scoglio con una nuotata di circa 15 minuti.

Cosa sapere prima di andare:

  • Non è semplice trovare l’ingresso per accedere alla spiaggia dato che non è segnalato, ma tenendo come punto di riferimento la Chiesa di San Francesco non puoi sbagliarti. Al contrario inserendo “spiaggia di San Francesco” sul navigatore ti condurrà solo fino al punto panoramico.
  • Nonostante le sue minute dimensioni, la spiaggia offre un piccolo chiosco dove rifocillarti con bibite fresche e qualche snack.

5 – Baia di Trentova (Agropoli)

migliori spiagge cilento trentova

La Baia di Trentova è una spiaggia tranquilla e ben più grande rispetto alle calette viste finora. Sebbene sia meno selvaggia in confronto alle altre, si trova comunque in uno scenario naturalistico estremamente panoramico e vanta acque cristalline con diverse sfumature di blu. Il vantaggio di questa spiaggia è che è alla portata di tutti, dato che è facilmente raggiungibile in auto. Proprio per questo è particolarmente indicata per le famiglie o per chi vuole semplicemente godersi una giornata di mare senza dover percorrere lunghi tratti a piedi o in barca. Infine è la location perfetta per te se ami rimanere in spiaggia fino all’ora del tramonto ed ammirare il sole sciogliersi nel mare.

Come arrivare:

La Baia di Trentova si può raggiungere comodamente in auto. C’è un parcheggio privato dove è possibile lasciare l’auto per l’intera giornata al costo di 5 euro, oppure poco prima c’è un grande spiazzale che offre la possibilità della tariffa di mezza giornata con soli 2 euro. 

Cosa sapere prima di andare:

  • Unica nota dolente a mio avviso è che la spiaggia è composta da pietre piuttosto grosse. La scelta più comoda quindi è noleggiare dei lettini o, se hai una sdraio puoi portarla con te e rimanere nella spiaggia libera.
  • Altra cosa molto utile sono le apposite scarpette per entrare in acqua!

6 – San Marco (Castellabate)

migliori spiagge cilento san marco

San Marco è una piccola frazione che fa capo al comune di Castellabate, diventato famoso dopo aver girato il film “Benvenuti al Sud”. Questo paesino merita senz’altro una visita per la meravigliosa posizione panoramica privilegiata da cui è possibile ammirare l’intero golfo del Cilento, oltre che per il borgo in sé che è veramente grazioso.

Da Castellabate le spiagge più vicine si trovano nella frazione di Santa Maria e San Marco. Proprio a San Marco, poco lontano dal centro, si nasconde una meravigliosa Baia dai colori caraibici. Si tratta di un piccolo pezzo di spiaggia libera che si trova alla fine del lido privato dell’Hotel L’approdo. È un angolino perfetto per trascorrere qualche ora nella quiete più assoluta in uno scenario naturalistico poco battuto.

Come arrivare:

Per raggiungere questa baia devi entrare nei giardini dell’Hotel L’Approdo come se volessi andare nella loro spiaggia privata. Si percorre fino in fondo, fino a che non troverai una scogliera. Devi solo attraversare gli scogli ed il gioco è fatto!

migliori spiagge cilento san marco

Cosa sapere prima di andare:

  • Se ami il sole consiglio di andare in questa spiaggia dopo mezzogiorno, dato che al mattino l’intera zona rimane in ombra a causa del promontorio.
  • La Baia è ricoperta da un letto di alghe secche, a mio avviso molto comodo per stendersi con l’asciugamano, ma ci tengo a precisarlo dato che a molti potrebbe non piacere questo aspetto.

7 – Punta Licosa

cilento migliori spiagge punta licosa

Punta Licosa rappresenta il limite meridionale del golfo di Salerno. È conosciuta come la perla del Cilento ed è stata inserita nella classifica delle 11 migliori spiagge d’Italia da Legambiente. Il suo nome rimanda alla mitologia greca. Infatti, nel I secolo D.C. Plinio il Vecchio scriveva: “Di fronte al golfo di Paestum vi è Leucosia, così chiamata dal nome di una sirena ivi sepolta“.

Punta Licosa merita senza dubbio una visita per diversi motivi. Primo fra tutti perché il cammino da percorrere per raggiungerla è una piacevole passeggiata nel verde che offre dei punti molto panoramici. Un altro vantaggio è che le spiagge della zona sono frequentate per lo più dai residenti (gli unici che possono arrivare in auto) e sono quindi estremamente tranquille e silenziose.

È un luogo ideale quindi se sei alla ricerca di una giornata all’insegna del relax e dello sport in una cornice naturalistica unica. A Punta licosa troverai diverse spiaggette di ciottoli, prima di arrivare alla punta vera e propria, caratterizzata da grossi scogli. Qui si trova anche un piccolo porticciolo e di fronte puoi ammirare l’isolotto di Punta Licosa ed il suo faro.

Come arrivare:

La zona è raggiungibile in auto solo dai residenti. Per tutti gli altri c’è un sentiero di trekking di circa 40 minuti, non impegnativo, che parte da una piccola strada in salita che si trova proprio sulla sinistra dell’Hotel L’approdo, di fronte al porto di San Marco. In alternativa, stesso al porto, è possibile contrattare vari tour in barca.

Cosa sapere prima di andare:

  • Nonostante il sentiero sia breve e non impegnativo consiglio vivamente di indossare scarpe da ginnastica.
  • Se intendi trascorrere l’intera giornata a Punta Licosa ricordati di portare il pranzo a sacco o di comprare qualcosa a San Marco dato che lì non ci sono bar o lidi attrezzati.
  • È consigliabile avere con sè le scarpette per entrare in mare dal momento che nelle spiagge ci sono scogli, pietre e ciottoli.

Conclusioni

Il Cilento è sicuramente una delle zone più belle e selvagge della Campania. È la destinazione perfetta se sei alla ricerca di spiagge incontaminate, immerse tra il verde della natura circostante ed il blu delle sue acque limpide e cristalline.

In questa guida ti ho segnalato le mie preferite, ma ora sta a te addentrarti in questo territorio meraviglioso e perderti alla scoperta delle migliori spiagge del Cilento!

Non vedo l’ora di sapere quali sono le tue preferite. Scrivimelo nei commenti!

migliori spiagge cilento tour

With Love,
Chiara DeG

Se l'articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici!

Post che ti potrebbero piacere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *