cosa vedere puglia
Italia

8 posti da non perdere in Puglia in inverno

Chi l’ha detto che la Puglia è una destinazione adatta solo per l’estate?
Oltre alle meravigliose spiagge di sabbia chiara con acqua basse e cristalline, ci sono tantissime attrazioni da visitare anche nei mesi più freddi. Ecco allora che ho preparato per te una lista con 8 posti da vedere in Puglia anche in pieno inverno!

Cosa vedere in Puglia in inverno

  1. Alberobello
  2. Otranto
  3. Cava di Bauxite
  4. Torre Sant’Andrea
  5. Santa Maria di Leuca
  6. Gallipoli
  7. Ostuni
  8. Lecce

Vediamoli uno ad uno, nel dettaglio!

1 – Alberobello

cosa vedere puglia alberobello

Il piccolo villaggio di Alberobello è la meta più visitata della Puglia ed è uno di quei luoghi da vedere assolutamente almeno una volta della vita. La sua fama infatti è nota a livello internazionale grazie alle sue caratteristiche abitazioni in pietra dal tetto di forma conica: i trulli!

Sapevi che Alberobello conta più di 1500 trulli? La cosa particolare è che ogni costruzione è unica! Ogni Trullo infatti può variare per forma, dimensione ed elementi decorativi. Alcuni sono costruiti su più livelli mentre altri sono comunicanti tra loro. Inoltre spesso sul tetto ci sono iscrizioni mitologiche o religiose, e in alcuni un pinnacolo decorativo con lo scopo di scacciare le influenze maligne.

Il Villaggio è molto piccolo e si divide tra 2 quartieri principali: Rione Monti ed Aia Piccola. La cosa più bella da fare qui è semplicemente perdersi tra i suoi vicoletti e farsi trasportare dal proprio istinto, sono sicura che ogni angolo ti sorprenderà!

Alberobello è un paesino magico ed è una meta perfetta da visitare anche in inverno. Noi ci siamo stati lo scorso anno in una fredda giornata di pioggia e nonostante ciò ne siamo rimasti completamente affascinati!

2 – Otranto

puglia cosa vedere otranto

Otranto è una piccola perla della Puglia tutta da scoprire! La città è conosciuta con il nome “Porta d’Oriente”, per la sua rilevanza storica negli scambi con l’Oriente e per la sua posizione che rappresenta il punto più orientale d’Italia.

A sovrastare la città è l’imponente Castello Aragonese che si affaccia sul blu del mare, e le mura che racchiudono il borgo antico. Il centro storico è molto caratteristico ed è costituito da un saliscendi di scalini e vicoli stretti, costellati di casette e botteghe artigianali, che le conferiscono un’atmosfera d’altri tempi. Sempre nel centro storico inoltre è possibile vedere la Cattedrale di Santa Maria Annunziata che rappresenta la più grande di tutta la Puglia.

Insomma, aldilà delle spiagge Otranto ha davvero tanto da offrire, il che la rendono una meta perfetta anche per l’inverno. Da non perdere, a pochi kilometri in auto, Torre Sant’Andrea e la Cava di Bauxite!

3 – Cava di Bauxite

puglia cosa vedere cava bauxite

La Cava di Bauxite è un luogo davvero unico, molto diverso dai tipici paesaggi salentini. Quando si visita questo posto per la prima volta infatti la sensazione è quella di trovarsi in Arizona più che in Puglia! Si tratta di un vasto giacimento di bauxite, un minerale dal quale si ricava l’alluminio, da cui negli anni si è formato un vero e proprio laghetto da un caratteristico colore verde smeraldo, proprio a causa dei residui di questo minerale.

È un luogo estremamente suggestivo, dove il contrasto tra il rosso della terra circostante ed il verde delle acque creano questa meraviglia della natura unica nel suo genere! L’area che circonda il lago è molto vasta e percorrerla non è facilissimo data la superficie scoscesa, ma ne vale sicuramente la pena per ammirare questa bellezza da ogni punto di vista!

4 – Torre Sant’Andrea

puglia cosa vedere torre sant'andrea

Torre Sant’Andrea è un antico villaggio di pescatori che affascina per la sua natura incontaminata. Una lunga distesa di costa rocciosa dove il blu del mare fa da contrasto al bianco delle rocce che emergono dall’acqua: i faraglioni. Il più caratteristico è quello a forma di arco conosciuto con il nome “arco degli innamorati”.

Una gita a Torre Sant’Andrea in inverno è un’occasione unica per contemplare la maestosità della natura più selvaggia ascoltando solo il rumore dello scrosciare delle onde sulle rocce. Sembrerà di essere catapultati in un luogo ameno, ben lontano dal caos che regna in estate.

5 – Santa Maria di Leuca

puglia cosa vedere santa maria di leuca

Santa Maria di Leuca è una delle mete più gettonate del Salento per le vacanze estive, ma in inverno questo piccolo borgo bianco conserva tutto il suo fascino.

Passeggiare sul lungomare deserto ti farà sentire un vero privilegiato, ma il luogo che in assoluto non puoi perderti è il Santuario di Finibus Terrae, “ai confini della terra”. Questo posto infatti rappresenta non solo la punta del Salento, ma anche l’estremità sud-orientale della penisola italiana! Inoltre si dice che proprio lì ci sia il punto d’incontro tra il Mare Adriatico ed il Mar Ionio.

Il Santuario si trova in un’immensa piazza in una posizione panoramica che si affaccia sul golfo da cui si può ammirare l’intera città dall’alto. Per raggiungerlo ci sono quasi 200 scalini da fare in salita, ma per i più pigri c’è anche un percorso in auto. Da qui si può fare una visita anche al faro.

Il momento migliore per andarci è al tramonto. La vista del sole che si scioglie nel mare con il contrasto del bianco del paese è qualcosa di veramente magico!

6 – Gallipoli

puglia cosa vedere gallipoli

Gallipoli è la destinazione più in voga della Puglia per i giovani durante le vacanze estive, grazie alle sue famose discoteche ed alle spiagge più cool del Salento. In inverno però questo piccolo borgo si trasforma e la vita mondana lascia spazio al suo aspetto più autentico.

Gallipoli è divisa tra città vecchia e nuova, e a fare da spartiacque è un ponte in muratura risalente al ‘600. La parte più caratteristica è quella del borgo antico, una vera e propria città galleggiante racchiusa dalle mura antiche costruite per difendersi dalle minacce dei Turchi. All’interno delle mura si trova quindi il centro storico dove si snodano vicoletti ricchi di botteghe locali, chiese e ristorantini.

Il nome Gallipoli viene del greco e significa “città bella” ma questo borgo è conosciuto anche come “Perla dello Ionio”. Non è difficile capire il motivo, infatti anche in inverno i colori del mare sono spettacolari tanto da sembrare un quadro!

Da non perdere il Castello Angioino ed il porto peschereccio dove ogni pomeriggio si può assistere ad un caratteristico mercato del pesce con i pescherecci che rientrano dalla giornata di pesca ed offrono il pescato del giorno.

7 – Ostuni

puglia cosa vedere ostuni

Ostuni è famosa per essere la città bianca, per la sua caratteristica colorazione con pittura a calce del borgo antico. Questo la rende una località dal fascino fiabesco.

Il borgo è diviso tra città vecchia detta “terra” e città nuova denominata “marina”. La parte più pittoresca è sicuramente il centro storico: il borgo medievale costituito da un labirinto di viuzze, piazzette, scalini e corti arricchiti da ristoranti locali, casette rigorosamente bianche e botteghe di artigiani. Una passeggiata per i vicoli di Ostuni ti riporterà indietro nel tempo facendoti immergere nel vivo della sua storia.

Pur avendo visitato questa città sotto la pioggia in una deserta giornata d’inverno pre-lockdown siamo rimasti comunque incantati da questo gioiello del Salento!

8 – Lecce

puglia cosa vedere lecce

Lecce è la città Barocca per eccellenza, tanto da essere stata soprannominata “La Firenze del Sud”. Se sei amante dell’arte è una meta assolutamente da vedere, infatti Lecce è la città d’arte più importante non solo della Puglia ma di tutto il sud Italia!

Passeggiare tra le vie del centro è come visitare un museo a cielo aperto. In ogni angolo si può assaporare un pezzo di storia ed un incredibile mix di culture e di stili architettonici. Le testimonianze di opere d’arte di epoca romana e medievale convivono con l’esuberanza barocca, dove protagonista indiscussa è la famosa pietra leccese: un materiale morbido e friabile che arricchisce le facciate delle chiese di dettagli preziosi e finemente decorati.

A proposito, sapevi che a Lecce ci sono più di 40 chiese? Gli esempi più significativi sono la Basilica di Santa Croce ed il Duomo.

Oltre all’arte e alle chiese, Lecce è famosa anche per la produzione della cartapesta e ci sono varie botteghe dove si possono ammirare questi capolavori. Inoltre la città è ricca di piazze, negozi e localini, pronti a soddisfare le esigenze proprio di tutti!

Conclusioni

Ora che abbiamo finalmente sfatato il mito che la Puglia sia una regione da vedere solo in estate, non ti resta che partire alla scoperta di questi luoghi meravigliosi e lasciarti sorprendere!

Ti aspetto nei commenti per sapere quali di questi posti ti ha colpito di più.

Se sei interessato a conoscere altri posti naturalistici del nostro Bel Paese, ti consiglio di dare un’occhiata alla sezione Italia. A presto!

With Love,
Chiara Deg

Se l'articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici!

Post che ti potrebbero piacere

2 Comments

  1. Salvatore de Girolamo says:

    Bene, posti meravigliosi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *